Stampa
Nadia
Parlamento europeo

Non si finisce mai di fare esami.

Oggi ho avuto un esame di francese. Teoricamente il livello più alto, quello necessario per poter insegnare. Il fatto che io insegni in francese dal 2015 è un dettaglio, ovviamente.

L'esame consisteva nell'ascolto di un tizio che parlava di un articolo che aveva letto sul riscaldamento globale e l'aumento dei conflitti, per fortuna ci è stato concesso di prendere appunti. Poi ne dovevamo fare un riassunto e un commento.

Ho scritto per due ore (l'esame durava 3 ore, ma dopo tre riletture temevo l'ipercorrezione...) senza poter usare un vocabolario, dizionario, Bescherelle, nulla. E credo di aver scritto delle cose banali, senza senso e probabilmente piene zeppe di errori.

Non ho la più pallida idea dei criteri di valutazione.

La cosa che un po' mi rincuora è che c'era gente che parlava decisamente peggio di me (ma magari scrive meglio...)

Comunque tutto questo per dire che gli esami non finiscono mai, non si finisce mai di imparare.

Altra riflessione: sarebbe interessante far passare lo stesso esame a certi francofoni, anche laureati... avere un diploma francofono non sempre è indice di buon francese.

L'immagine che ho messo non c'entra nulla, tornando a casa sono passata dalla piazza del Parlamento Europeo: mi piace molto, mi piace pensare di essere al centro dell'Europa.

Visite: 416