Le previsioni davano sereno. Ovviamente siamo arrivati a Varese ed era nuvolo. Ma noi siamo ostinati e siamo saliti lo stesso al Sacro Monte, dove c’è un bel parco naturale.

Nadia nella neve Ci sono vari sentieri, facili e ben segnalati, il problema è che faceva freddo e c’era la neve!!!! Infatti il sentiero 3V che abbiamo preso è quasi completamente in ombra, in più c’era nuvolo. Quando ci siamo fermati per mangiare Davide era contento, gli piaceva la neve, giocava, ma poi ha cominciato a barbellare e gli è venuta una crisi depressiva peggiorata da un trattore rotto!! Poverino! (In realtà era una specie di ruspa, ma per lui sono tutti trattori!)
Dove ci siamo fermati c’era un vecchio albergo abbandonato, sicuramente infestato da fantasmi.
La stazione di arrivo della vecchia funicolare C’era anche la vecchia funicolare abbandonata. Il tutto era abbastanza spettrale, forse è per quello che Davide piangeva, magari lui che è più sensibile sentiva presenze sovrannaturali.
Luca e Davide Abbiamo deciso di tornare indietro, lungo il sentiero innevato e scivoloso. Luca-Gandalf - con Davide
Ritornati al borgo, siamo entrati in un bel bar caldo vicino alla funicolare e ci siamo presi una bella cioccolata calda io e Luca e un latte caldo il povero Davide, il quale a quel punto è tornato vispo e allegro.
Tetti del Borgo - si intravede anche il lago di Varese, ma c'era foschia Per concludere abbiamo fatto un giretto nel borgo e siamo ritornati a valle con la funicolare.
Ci torneremo con un clima migliore!
Aggiungi commento