Mercoledì c'era fresco, ma soleggiato. La sera non ho scritto nulla perché siamo rientrati tardissimo e stanchissimi.

La mattina siamo andati al museo di storia naturale, con una breve puntata al Central Park. Al museo abbiamo visto una piccolissima parte (ovviamente il T-Rex e scemo-scemo-gomma-gomma) e ci abbiamo messo un po' a recuperare tutti i pezzi di famiglia. Meno male che siamo solo 4.

I baracchini attorno al museo ci sembravano un po' esosi, siamo quindi andati a mangiare la pizza tipica di NY vicino a Penn station (buona!!).

Al pomeriggio abbiamo fatto un tour guidato tema supereroi, siamo partiti dal palazzo delle Nazioni Unite per visitare vari luoghi set di film, abitazioni di autori/attori, fonte di ispirazione, vecchia sede della Marvel. Eravamo solo noi 4 e non abbiamo dato molta soddisfazione alla guida che pareva piuttosto esperta mentre invece noi mica tanto... dei film e fumetti citati ne conoscevo solo una parte...

Finito il giro siamo tornati a Grand Central Station (ci eravamo passati vicino e ci aveva spiegato che i lampioni del ponte sono colorati di rosso a causa del film della Marvel in quanto il verdino originale disturbava per gli effetti speciali essendo simile allo sfondo verde, comunque torneranno verdi). Nella stazione abbiamo provato l'effetto acustico del corridoio di fronte all'Oyster bar, effettivamente notevole: ti metti in un angolo, bisbigli verso il muro e quello nell'angolo opposto sente come se fossi di fianco.

Quando ha fatto buio siamo saliti sul Rockefeller Center, il palazzo dentro è molto bello, fuori un po' meno. La vista era spettacolare.

Abbiamo cenato in una birreria vicino a Times Square (Hertland Brewery). Io ho preso una specialità della casa che consisteva in tacos con sashimi, il tripudio della multiculturalità!!!

Per tornare a casa abbiamo preso una metro che ci ha messo un casino di tempo, perché non era diretta e si fermava ad aspettare gli altri treni. Per questo arrivati a casa sono andata a letto senza scrivere nulla.

Oggi siamo usciti di buon’ora per un altro tour guidato, questa volta c'era parecchia gente. Eravamo nella zona di Chelsea, una volta malfamata, ora piuttosto in. Non ho capito tutto tutto ciò che raccontava, comunque abbiamo visto il Chelsea Market (un centro commerciale stile steam punk ora acquistato da Google che sta nel palazzo di fronte), siamo saliti sulla high line, una ex ferrovia sopraelevata ora diventata parco, abbiamo visto dove avrebbe dovuto attraccare il Titanic e abbiamo ascoltato un po' di storia di New York.

Abbiamo mangiato in un altro Market consigliato dalla guida, in pratica un posto con vari dispensatori di cibo e tavoli in mezzo, un po' come il coreano, ma questo era più multietnico. Io ho preso una specie di crepe cinese. Buona.

Abbiamo quindi preso un autobus (lentissimo a causa del traffico) per andare a prendere la nave della Circle Line che ci ha fatto fare tutto il giro di Manhattan. Il tempo era ventoso e c'era una leggera foschia, non l'ideale per le foto. Sotto uno dei ponti ci siamo passati per un pelo, mentre un altro era girevole e si era aperto per noi.

La nave è passata anche vicino alla Statua della Libertà e abbiamo così potuto vedere il panorama che non avevamo visto martedì a causa della nebbia.
Finito il giro abbiamo ripreso l'autobus, ma siamo scesi poco dopo perché andava a passo d'uomo. Abbiamo raggiunto l'Empire State Building e siamo saliti in cima. Nel frattempo, era uscito un vago sole per cui si vedeva tutto abbastanza bene.

Siamo tornati a mangiare nel posto coreano, Eravamo tutti concordi, del resto il posto si adatta a tutti i gusti dato che ognuno può prendere dal rivenditore che gli pare e poi si mangia tutti assieme. Io ho preso una zuppa di noodles.

Dalla descrizione dei nostri pasti si può ben capire che New York non ha un cibo tipico, perché tutto è tipico!!!!

Siamo tornati a casa subito dopo, domani ci aspetta un'altra intensa giornata.

Aggiungi commento