Deprecated: Methods with the same name as their class will not be constructors in a future version of PHP; plgContentDirectPHP has a deprecated constructor in /home/arboresczr/cadonicicosta/plugins/content/DirectPHP/DirectPHP.php on line 23

Cappella Palatina, Lubecca

La Germania ci ha accolto con un bel clima grigio e piovoso.

La giornata è cominciata bene quando, verso le 5 del mattino, è suonata la sveglia nello scompartimento. Stavamo dormendo tutti benissimo, me compresa, in quanto il treno era particolarmente silenzioso. Dopo la sveglia fuori programma non sono più riuscita a prendere sonno. Nonostante fossimo svegli con abbondante anticipo, siamo riusciti a far le cose di corsa per non rischiare di rimanere sul treno a Colonia.

Scesi alla stazione pareva di essere ad Hogwarts, con Draco Malfoy e altri maghi che passeggiavano per la banchina.

Filippo non si era accontentato del viaggio notturno da Milano e voleva salire su un altro treno, lo abbiamo quindi accontentato e siamo saliti sul treno per Aquisgrana (Aachen). Scesi da questo treno avrebbe voluto salire su un altro... mai contento...

Ad Aquisgrana piovigginava. L'ostello si trova un po' fuori e per raggiungerlo abbiamo preso il bus 2. Il biglietto giornaliero per piccoli gruppi costa 7,20€.

L'ostello si trova immerso in un paesaggio bucolico con campi verdi, mucche al pascolo e casette molto tedesche.

Dopo aver preso possesso della stanza, siamo ritornati in centro, anche se il tempo non era per nulla migliorato. Abbiamo pranzato in una birreria vicino al duomo, io e Luca sorseggiando dell'ottima Kolsh, i bambini sorseggiano dell'ottimo succo di mela (che Filippo si è versato addosso). Ovviamente non abbiamo potuto usufruire dei tavolini nella bella piazzetta di fronte al locale.

Dopo pranzo siamo andati a vedere il Duomo. La parte visitabile è solo l'ottagono carolingio. Il coro si può vedere da dietro delle corde e le cappelle e le gallerie superiori non sono visitabili liberamente (leggendo la guida pareva lo fossero). In compenso per 2€ ti danno il permesso di scattare foto all'interno per 12 mesi.

Quando siamo usciti sembrava non piovigginare più. Ci siamo fermati un po' estasiati davanti a un negozio di modellismo (per fortuna chiuso), poi siamo andati a visitare la Rathaus. Ci siamo stati dentro un bel po' perché nel frattempo fuori si era messo a diluviare. Filippo faceva un po' il pazzo, ma quelli più contrariati eravamo noi, ci hanno detto qualcosa solo quando ha cominciato a sbattere violentemente dei parallelepipedi di legno elettronici che servivano per far comparire delle scritte con informazioni varie su una specie di schermo.

Quando siamo usciti piovigginava ancora e cominciavamo ad essere un po' umidicci. Ci siamo rifugiati un un bar a fare merenda e quindi siamo tornati all'ostello, dove almeno potevamo stare all'asciutto.

Abbiamo cenato in ostello, ma non c'era la cena calda come negli ostelli l'anno scorso, forse perché ormai siamo in bassa stagione? In ogni caso abbiamo cenato abbondantemente con pane, formaggio, salumi, olive, uova, pomodori e dolce.

Prima di andare a letto breve sessione di film, poi (una volta addormentato Filippo) una partitina a Scarabeo.

Ora tutti dormono. Domani sveglia presto perché la colazione è entro le 9!!! (dobbiamo abituarci agli orari nordici)

Foto:

{flickr-album}Type=Photoset, Photoset=72157621940644162, Tags=20090802{/flickr-album}
Aggiungi commento